Blu Tube, imparare giocando a non sprecare acqua

LUCCA - Torna per il secondo anno consecutivo “Blu Tube – Chi porta l’acqua a casa”, il progetto rivolto alla diffusione del rispetto per l’ambiente realizzato da Geal Spa in collaborazione con il Comune di Lucca e Lucca Crea, che ha ottenuto proprio in questi giorni l’importante riconoscimento del patrocinio del MIUR.

-

 L’iniziativa inoltre fa seguito ai precedenti tre anni di “Scarty”, che hanno visto protagonisti Sistema Ambiente Spa, Comune e Lucca Crea nella sensibilizzazione delle giovanissime generazioni all’importanza di effettuare una corretta raccolta differenziata.

Blu Tube sarà dedicato all’apprendimento di comportamenti virtuosi per salvaguardare l’acqua, bene prezioso e fondamentale, andando ad imparare come tutelarla dall’inquinamento e come preservarla per il domani. Il progetto è rivolto alle classi seconde, terze e quarte elementari del Comune di Lucca, per una nuova edizione che vede il coinvolgimento di 53 classi.

Il percorso si basa sul gioco da tavolo ideato appositamente da Red Glove: per vincere una partita è necessario costruire una città efficiente dal punto di vista idrico, realizzando l’acquedotto, migliorando gli edifici e riparando i guasti. L’obiettivo è acquisire spontaneamente, attraverso una sana competizione tra i giocatori, i comportamenti amici dell’acqua.

Il progetto si sviluppa in diverse fasi, tutte propedeutiche a scalare le classifiche e ad aggiudicarsi il titolo di “Classe campione Blu Tube 2019”.

 

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.