Cadute dalle mura, il Comune propone di rialzare i parapetti nei punti troppo bassi

LUCCA - Migliorare la sicurezza delle Mura urbane di Lucca senza stravolgerne l'aspetto e la storia. Questo il senso del piano di interventi che il Comune proporrà alla Sorpintendenza per limitare ulteriormente il rischio di caduta dal massimo monumento cittadino.

-

L’ultimo episodio risale alla scorsa estate e per questo la cannoniera del baluardo San Regolo è stato posto sotto sequestro dalla Procura di Lucca.

In sostanza il Comune ritiene che il parapetto sia esterno, verso gli spalti, che interno, a delimitazione delle cannoniere, costituisca già di per sè una efficiente barriera di protezione, interdetta al pubblico da specifiche ordinanze e relative sanzioni. Palazzo Orsetti propone invece di ripristinare i parapetti nei punti dove sono dilavati o consumati dall’uso improprio e, se possibile e necessario, si impegna a rialzarli nei punti che presentano maggiori rischi di caduta.

Inoltre, si insisterà sull’informazione preventiva: cartelli e materiale informativo che dovranno essere di facile fruizione per i turisti che salgono per la prima volta sulle Mura.

Non appena sarà raggiunto un accordo con la Soprintenzenza il Comune ha annunciato che farà partire gli interventi e contestualmente verranno rimosse le transenne provvisorie poste in occasione dell’ultima edizione di Lucca Comics & Games.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.