Celebrato il “Giorno del Ricordo” all’Istituto Nottolini di Lucca

LUCCA - La Prefettura di Lucca, d’intesa con l’Ufficio Scolastico Provinciale, ha organizzato la celebrazione del Giorno del Ricordo, istituito nel 2004 per conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe.

-

 

All’Istituto Nottolini di Lucca si è voluto ricordare il drammatico e angosciante esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della vicenda del confine orientale. Dopo il saluto delle autorità e i due interventi rievocativi di Sergio Maraschin, in rappresentanza dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia e del Dottor Andrea Ventura, Direttore dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea, letture, intermezzi musicali e riflessioni degli studenti dell’istituto ospite. Ma in che modo il territorio lucchese e Lucca sono stati interessati e coinvolti dall’esodo dall’Istria-Dalmazia ?

L’intento dell’iniziativa è quello di coinvolgere le nuove generazioni in un percorso formativo volto a conoscere gli episodi che si svolsero in quei luoghi verso la fine della Seconda Guerra Mondiale e il successivo, tragico destino degli esuli italiani dai territori ceduti, anche al fine
di meglio comprendere, far propri e salvaguardare i valori affermati nella Costituzione. Nel corso della cerimonia è stato consegnato il riconoscimento concesso dal Presidente della Repubblica alla memoria di Ezio Gallini, un carabiniere che nel maggio 1944 perse la vita in quei luoghi. La medaglia è stata consegnata al nipote Alberto Pennoni.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.