Energia dai rifiuti organici: prende forma Bio2Energy

VIAREGGIO - Dopo due anni di sperimentazione si avvicina la realizzazione del nuovo "Bio2Energy" di Viareggio. Un impianto a codigestione anaerobica che sorgerà all'interno del depuratore comunale, che dovrà generare energia pulita (bioidrogeno e biometano) attraverso rifiuti organici e fanghi.

-

Si tratta di un progetto innovativo, unico in Toscana, studiato e presentato da Sea Risorse e finanziato per 1,5 milioni di euro dalla Regione Toscana. Bio2Energy recupera l’organico proveniente dalla raccolta differenziata, annulla i consumi energetici necessari al processo di stabilizzazione dei fanghi, produce energia elettrica “pulita” – ovvero biocombustibile – da mettere in rete. Inoltre produce un fertilizzante organico che può sostituire quelli chimici.

Nell’ultimo convegno svoltosi a Firenze sono stati presentati i primi risultati raggiunti di quello che rappresenta di fatto un prototipo in Toscana. L’impianto – che in tutto costerà tre milioni di euro – attende solo di superare la Valutazione di impatto ambientale.

Il sindaco Giorgio Del Ghingaro è fiducioso che l’impianto venga inaugurato a breve.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.