Garofano batte La Rosa e approda alla finale regionale del Torneo Nepi

PUGILATO - Convincente vittoria di Lorenzo Garofano a Firenze , il pugile di Capannori disputa il 1° match del ’19 . Maurizio Orsi pareggia a La Spezia. Samuele Giuliano nuovamente convocato per un raduno azzurro dal 24 febbraio al 2 marzo.

-

Ha preso il via a Firenze la nuova edizione del Torneo Regionale “ G. Nepi “ , sul ring della palestra “ Montagnola “ all’Isolotto Lorenzo Garofano ha dato il via ufficiale alla nuova stagione agonistica della Pugilistica Lucchese. Inutile ricordare che il 2018 è stato un anno da incorniciare sia per risultati individuali, sia per il collettivo della società ormai una solida realtà a livello nazionale: la Pugilsitica è prima in Toscana. Al peso di poco piu di 60 kg Lorenzo Garofano ha disputato la semifinale dei 60 kg categoria Junior affrontando il quotato Samuele La Rosa (Pugilistica Piombinese). Garofano è parso subito determinato e tonico. La Rosa più alto ha cercato la battaglia ma il pugile lucchese ben guidato all’angolo da Giulio Monselesan ha saputo contenerlo per poi subito ripartire per portarlo alle corde dove è riuscito a farsi valere per tutte e tre le riprese grazie anche ad un ritmo alto e incalzante. Solo nel terzo round il match è un po’ calato di intensità ma Garofano non ha mai commesso l’errore di rimanere sulle traiettorie dei colpi di La Rosa. Giusto pertanto il verdetto a favore del pugile lucchese che aggiorna così il suo record a 13 vittore, 12 sconfitte e 2 pari. La finale del Nepi lo vedrà affrontare sabato 2 marzo
a Falaschi della Boxe Mugello avversario molto ostico, grande lottatore capace di tenere per tre riprese un ritmo altissimo. Garofano lo ha già affrontato ed è ben conscio delle difficoltà che dovrà superare ma il match è aperto senza che uno dei due ragazzi possa considerarsi favorito. Al ring l’ardua sentenza.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.