Getta il microfono e si sdraia per protesta: caos in Consiglio comunale

VIAREGGIO - Bagarre stamani in Consiglio comunale dov'era in corso il dibattito per l'approvazione del nuovo regolamento urbanistico: il consigliere comunale Giuseppe De Stefano del Gruppo Misto ha strappato il microfono dalla sua postazione e poi si è sdraiato a terra per protesta. Per riportare la situazione alla calma è intervenuta la polizia municipale.

-

In particolare l’opposizione ha contestato alla maggioranza la procedura di votazione, chiedevano un voto per ogni emendamento, minacciando di rivolgersi ai carabinieri. Il consigliere De Stefano, che aveva dichiarato inizialmente il proprio voto a favore del nuovo regolamento, ha inscenato la protesta.

Le forze di opposizione hanno inoltre chiamato in aula i Carabinieri per denunciare che “non sono stati permessi il confronto, la motivazione e la discussione di ogni singola osservazione, non e’ stata permessa un’esposizione ed una discussione trasparente e completa degli atti che andavano in votazione.” Accuse respinte dalla maggioranza  e dal sindaco Del Ghingaro.

Il Consiglio comunale alla fine ha approvato le controdeduzioni a 267 (delle 404) osservazioni al Regolamento Urbanistico: l’atto è arrivato in approvazione a distanza di un anno da quando sono stati assegnati gli incarichi per la sua redazione e a sei mesi circa dalla sua adozione in Consiglio comunale.
Il lavoro del Consiglio non è ovviamente finito ma continuerà in una nuova seduta con l’ulteriore votazione delle altre controdeduzioni residue. Dopodiché il lavoro sarà concluso e dovrà essere inviato alla Regione Toscana per la Conferenza Paesaggistica. Svolta la Conferenza Paesaggistica la Regione rimanderà tutto al Consiglio comunale che dovrà approvare con voto finale la delibera.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.