Giavellotto magico vola lontano ai campionati italiani invernali di Lucca

ATLETICA - Grande spettacolo al Moreno Martini per un fine settimana dedicato alla rassegna tricolore di lanci. Eccellenti prestazioni e misure di livello internazionale nel giavellotto grazie a Carolina Visca e a Mauro Fraresso. Buon quinto posto di Roberto Orlando della Virtus Lucca che ha curato in modo impeccabile l'organizzazione dell'evento.

-

 

Vola il giavellotto. Anzi volano (e molto lontano) i giavellotti al Moreno Martini di Lucca in occasione dei campionati italiani invernali di lanci che dopo tre anni, l’ultima volta fu nel 2016, tornavano nella nostra città. Pedana evidentemente magica quella del giavellotto che ha fatto registrare le migliori prestazioni tecniche della due giorni tricolore. Un fine settimana peraltro allietato da un sole quasi primaverile ma anche da un forte vento e dalla conferma della perfetta organizzazione, semmai ce ne fosse stato bisogno, della Virtus Lucca. Il primo acuto sabato nella gara under 20 appunto di giavellotto. Carolina Visca, giovane e promettente atleta romana delle Fiamme Gialle Simoni, ha scagliato infatti l’attrezzo a 56,59 metri che costituisce (e scusate se è poco) la terza misura al mondo di categoria in questo abbrivio di 2019. La Visca, che ha gareggiato e si è esaltata sotto lo sguardo attento di una grande della specialità come Claudia Coslovich, ha ottenuto il sontuoso risultato tecnico al sesto ed ultimo lancio. Restando in tema di giavellotto c’era grande attesa per la gara maschile assoluta che invece si è disputata domenica. Qui è arrivato il bis targato ancora Fiamme Gialle con uno straordinario Mauro Fraresso (nella foto) che ha lanciato a 81,79, seconda prestazione all time in Italia per il trevigiano dopo il fantastico lancio di Carlo Sonego nel 1999 ad Osaka (84,60)  e misura che lo colloca addirittura al primo posto nelle fresche graduatorie mondiali dell’anno. Grande attesa per la prova di Roberto Orlando, unico atleta virtussino in gara dopo la mancata qualificazione di Asia Salerno nel disco giovanile. Il 23enne lanciatore salernitano si è comportato in maniera lusinghiera finendo al quinto posto con 68,68, lui che vanta un personale di 71 metri che tuttavia non gli sarebbe bastato per salire sul podio. Adesso Orlando punta ad una convocazione in nazionale epr le Universiadi che si terranno a Napoli a luglio. In generale i campionati italiani invernali di lanci hanno confermato la buona crescita complessiva del movimento per la gioia dei tecnici azzurri a cominciare ovviamente da Nicola Vizzoni e Claudia Coslovich. Il 9  e10 marzo a Samorin in Slovacchia la Coppa Europa di lanci.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.