LUCCHESE: ALTRI 8 PUNTI DI PENALIZZAZIONE E MULTA STRATOSFERICA

ROMA - La Fidejussione considerata non buona, i ritardi, il botta e risposta fra gli avvocati e la Procura Federale hanno portato un'altra mazzata alla squadra e alla societa': - 8 in classifica e 350mila euro di ammenda.

-

La Lucchese è sull’orlo di un precipizio. Il Tribunale Federale ha emesso infatti la sentenza relativa alla mancata sostitiuzione della fidejussione comminando altrio 8 punti di penalizzazione alla squadra e 350mila euro di multa alla societa’. Il dispositivo della magistratura sportiva individua una responsabilità è totalmente ascrivibile alla società di epoca Moriconi e dell’amministratore Carlo Bini che è stato a sua volta inibito. Analoghe sanzioni sono state elevate a Cuneo e Pro Piacenza. Con i nuovi otto punti di penalizzazione, i rossoneri sono oggi a 13 lunghezze che vogliono dire penultimo posto in classifica. Questa estate la societa’ rossonera aveva presentato una fideiussione Finword. Dopo le verifiche il commissario Figc Fabbricini aveva imposto la sua sostituzione entro il 28 settembre scorso ma la Lucchese ne aveva depositato una nuova oltre il termine fissato. Sulla nuova polizza della società ungherese Pannonia c’è stato un lungo botta e risposta tra i legali della Lucchese, la Procura federale e lo stesso presidente della Lega Pro Girelli che ha più volte e pubblicamente sostenuto che quella fideiussione non era valida. Ora, in attesa di eventuali ricorsi e strascichi, la sentenza ha posto fine al contenzioso.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.