Lucchese e Ghiviborgo, vittorie pesanti per un mercoledì da…leoni

CALCIO - Finalmente una giornata del tutto positiva per il calcio nostrano. Nei recuperi vincono infatti la Lucchese (in serie C) che passa 1-0 a Cuneo. E con identico punteggio (in serie D) s'impone anche il Ghiviborgo che regola la Sinalunghese. Curiosamente le due partite sono state decise dai centravanti Bortolussi e Ortolini. Lucchese che resta ultimo mentre il Ghivi torna al comando.

-

Finalmente. Un mercoledì da leoni per il calcio nostrano inteso come Lucchese e Ghiviborgo impegnate nei rispettivi recuperi di serie C e serie D. Cominciamo dai rossoneri che in completo bianco non sono andati però a vuoto al Fratelli Paschiero vincendo il derby della disperazione contro la compagine della Provincia Granda. Lucchese più forte di tutte le mille disavventure che pure si stanno succedendo in questa incredibile e folle  stagione tra le più tribolate (forse la più tribolata) della secolare storia della Pantera. Chiaro che la situazione di classifica rimane problematica. Il Pro Piacenza out e la lucchese ad occupare l’ultimo posto che tuttavia permetterebbe ancora (occhio alla forbice di 8 punti) di giocarsi i playout. Attenzione ad altri punti di penalizzazione in arrivo. Intanto la rete decisiva dopo un palo del Cuneo porta la firma di Mattia Bortolussi, giovane e valoroso capitano di questa lucchese targata-Favarin, nello spirito e nel cuore.

Analogie inversamente proporzionali se scendiamo in serie D e ci occupiamo del magico Ghiviborgo. Anche la squadra di Guido Pagliuca, squalificato al pari del collega della Lucchese, era impegnata in un recupero, allo stadio delle Terme contro la Sinalunghese, altra compagine senese dopo la sfortunata prova con il Sangimignano. Stavolta, però le cose sono andate in modo diverso. Trascinato da uno scinitllante e indemoniato Elia Chanese il Ghivi ha faticato ma alla fine è riuscito a sfondare grazie ad un cross del fantasista deviato con magnifico avvitamento aereo da quel po pò di centravanti che risponde al nome di Ortolini. Un Ghiviborgo che ha confermato di non essere in un momento troppo brillante ma che è riuscito a riportarsi in testa alla classifica agganciando il Seravezza di Vangioni. In realtà la lotta al vertice è furibonda e incertissima visto che ci sono ben sette squadre racchiuse in soli 5 punti. A dieci giornate dalla fine può ancora succedere di tutto…

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.