Romano Cosci saluta Pietrasanta con 12 mila presenze

PIETRASANTA - Romano Cosci saluta Pietrasanta con 12mila presenze. Cala il sipario sulla retrospettiva dell’amato artigiano-artista versiliese, scomparso nel 2014, protagonista per quasi tre mesi tra la Chiesa ed il complesso del Chiostro di S. Agostino con oltre 150 opere.

-

Romano Cosci saluta Pietrasanta con 12mila presenze. Cala il sipario sulla retrospettiva dell’amato artigiano-artista versiliese, scomparso nel 2014, protagonista per quasi tre mesi tra la Chiesa ed il complesso del Chiostro di S. Agostino con oltre 150 opere tra quadri, sculture realizzate in marmo, bronzo, terracotta fino al mosaico. Promossa dal Circolo Culturale “Fratelli Rosselli” e dal Comune di Pietrasanta la mostra curata da Costantino Paolicchi, Giuseppe Cordoni, Michele Cosci ha raccolto, in un periodo difficile come quello invernale, 140 visitatori il giorno con punte di 300, nel weekend, posizionandosi tra i più apprezzati eventi artistici degli ultimi anni. La mostra chiuderà ufficialmente domenica 24 febbraio dopo 139 giorni di apertura ininterrotta. Sono sette le aree tematiche del percorso che narrano, attraverso le opere, la sua storia di artista: dall’oro nelle mani, il periodo dello scalpellino ai volti del divino passando per il periodo di ritrattista, i paesaggi, le nature morte e le figure fino all’Arte Sacra che lo ha reso celebre in Vaticano e negli ambienti religiosi e gli scatti dipinti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.