Allo stadio di Marlia i murales dei campioni

CAPANNORI - Pronta l’opera di riqualificazione artistica realizzata dai writers Freddy Pills e Skill Hands. L’assessore Miccichè: “Un intervento che porta la bellezza in uno spazio pubblico che fino a poco tempo fa era dominato dal grigio”

-

Resistenza, velocità, lotta, determinazione, intuizione. Sono i messaggi che campeggiano sui muri esterni dello stadio di Marlia, dove i writers Freddy Pills e Skill Hands proprio in questi giorni hanno completato la realizzazione di murales. Un’opera di riqualificazione artistica, questa, gestita dall’Associazione di promozione sociale S.O.F.A, che rientra nel progetto “StArt – Graffiti Lovers” promosso dall’amministrazione Menesini.

Per l’occasione stamani (martedì) il sindaco Luca Menesini, l’assessore alle politiche giovanili Lia Miccichè assieme a writer Freddy Pills e ad alcuni rappresentanti della Folgor Marlia, Elio Torri, Piero Martinelli, Matteo Landucci e Massimo Previtera, hanno effettuato un sopralluogo.

“Un’opera artistica di rilievo, perché porta la bellezza in uno spazio pubblico che fino a poco tempo fa era dominato dal grigio – spiega l’assessore Lia Miccichè -. Abbiamo voluto dedicare questi murales dello stadio di Marlia, un luogo frequentato dai nuove generazioni, giovani e famiglie, ai campioni dello sport che grazie alle loro gesta sono diventati dei simboli plurigenerazionali facendosi portatori di valori che sono alla base dello sport. L’intervento rientra nel più generale piano di riqualificazione degli spazi pubblici grazie ai graffiti, che sono diretta espressione della creatività giovanile”.

Sulle pareti esterne dello stadio di Marlia, oltre alle parole, sono raffigurati campioni italiani durante un gesto atletico. Gli sportivi che testimoniano queste caratteristiche però non provengono solo dal mondo calcistico come Roberto Baggio e Paolo Maldini, ma volendo trasformare questa parete in un tributo alla sportività, ci sono anche quelli del ciclismo, come Marco Pantani e Gino Bartali, del nuoto come Federica Pellegrini, del rugby come Martin Castrogiovanni e dell’atletica come Fiona May. I colori seguono quelli del Folgor Marlia e si congiungono con il lavoro già realizzato lo scorso anno quando una parete del campo sportivo è stata decorata con la scritta “Folgor Marlia”.

Nell’ambito della stessa iniziativa è in corso la realizzazione di murales nella sala prove del Centro Giovani di Santa Margherita, che saranno dedicati ad alcune delle figure chiave della musica moderna e contemporanea, in particolare Fabrizio De Andrè, Led Zeppelin, Nina Simone, Miles Davis, Patti Smith e Dj Kool Herc.

Grazie al progetto ‘StArt – Graffiti Lovers” sono già stati realizzati murales all’esterno del palazzo comunale, nel sottopasso di Paganico, al Mercato di Marlia, all’esterno del Centro Giovani di Santa Margherita, nel sottopasso di Tassignano, allo stadio di Lammari.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.