Falsi addetti Ersu girano le case di Camaiore, ma per ora c’è Sea

CAMAIORE - Falsi addetti si spacciano per operatori di Ersu suonando ai campanelli di Camaiore. Con la scusa del possibile cambio di gestore dei rifiuti e della misurazione delle metrature delle case per tarare le prossime tariffe, si fanno aprire dai malcapitati per truffe o furti.

-

Queste almeno le segnalazioni arrivate a Sea Ambiente, il gestore attuale dei rifiuti, da parte di alcuni cittadini residenti a Lido di Camaiore e Capezzano Pianore. Al momento non risultano denunce alle forze dell’ordine, nè la casistica risulterebbe ai vertici di Ersu. La raccomandazione, come per tutte le truffe porta a porta, è di prestare la massima attenzione. La stessa Sea Ambiente ribadisce, con l’occasione, di essere il gestore in carica e invita gli utenti a diffidare di sedicenti operatori.

Il tutto accade sullo sfondo di una vera e propria “guerra dei rifiuti” tra Sea e Ersu per il servizio a Camaiore. Pochi giorni fa la diffida di Sea al Consiglio comunale a non approvare il Piano finanziario del ciclo dei rifiuti per l’avvio del servizio di Ersu dal 1° maggio. Minacciando di riportare l’affidamento diretto fatto dal Comune di fronte al Tar per la sospensiva.

Oggi la replica dell’assessore Simone Leo. “La diffida di Sea è infondata. La pratica che porteremo all’attenzione del Consiglio Comunale non ha niente a che vedere con l’affidamento del servizio. Abbiamo inserito in bilancio una previsione prudenziale, indipendente da chi sarà il soggetto chiamato ad espletare il servizio. Da parte nostra, onoreremo l’impegno a non dare il via alle operazioni di passaggio del servizio prima dell’udienza di merito del TAR, fissata per il prossimo 23 maggio.”

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.