Il genio di Leonardo nell’era del digitale

PIETRASANTA - Dalla rielaborazione digitale de “L’Ultima cena” al progetto del “Cavallo” più grande del mondo riguardo al quale è stata avanzata la suggestiva ipotesi che per la fusione dell'opera bronzea sarebbe stato utilizzato l’interno del Campanile del Duomo di Pietrasanta.

-

Sono solo alcuni  degli aspetti delle opere, dei progetti e degli studi di Leonardo da Vinci che l’artista tedesco Andreas Oliver Klein ha rivisitato in chiavecontemporanea e digitale, protagonisti della mostra-omaggio “Leonardo Digitale”, inaugurata sabato scorso nel complesso di Sant’Agostino, dove sarà visitabile a ingresso libero fino al 7 aprile.

La mostra, organizzata dal Centro Italo Svizzeo di Arte Contemporanea con “Percorsi d’arte”, propone 22 opere digitale di Klein, celebrando il genio di Leonardo nel 500esimo anniversario della morte.

Non è l’unico mostra in corso. C’è tempo infatti ancora fino al 10 marzo per visitare “Marcapiano, volti e personalità”, allestita nella vicina Sala delle Grasce, dove trova spazio anche la pluripremiata “Nostra complicità”, l’opera simbolo dell’enigmatico artista Marcapiano selezionata per la Biennale di Venezia. In mostra quadri e sculture realizzati nel corso della sua carriera.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.