Lucchese a Pisa; poco più di un anno fa il blitz con un gol di Cecchini

CALCIO C - E' la 47esima volta che Pisa e Lucchese si affrontano sul campo dei neroazzurri. Bilancio che pende nettamente dalla parte dei padroni di casa con 25 vittorie, 13 sono i pareggi ed otto i successi della Pantera. Complessivamente sono 63 le reti del Pisa contro le 35 della Lucchese. Ma l'ultimo confronto giocato lo scorso anno (foto Gazzetta Lucchese) sorrise ai colori di Lucca.

-

Era il 25 febbraio 2018, poco più di un anno fa, e al nono della ripresa questa chirurgica rasoiata in diagonale di Luca Cecchini, allora laterale sinistro di quella Lucchese, regalò una bellissima vittoria ai rossoneri nel derby di Pisa, il numero 46 della lunga storia dei confronti tra nerazzurri e rossoneri che risale al 1914/1915, quindi oltre un secolo fa. Roba antica.

Venendo ai giorni nostri, assai meno gloriosi e carichi di tensione con una finale che purtroppo sembra scritto e riscritto, la Lucchese non gioca dal 24 febbraio quando fu sconfitta ad Alessandria dalla Juventus B. Da allora tanti allenamenti e un’amichevole al Porta Elisa contro il Vorno, formazione di Eccellenza. Difficile capire le intenzioni di Favarin che tuttavia crediamo non stravolgerà troppo l’assetto e i connotati ad una squadra che sul campo il suo lo ha ampiamente fatto. Eccome.

Diverso il discorso per il Pisa di mister D’Angelo sottoposto invece ad un autentico tour de force. Martedì sera la squadra neroazzurra ha ospitato la quotata Pro Vercelli in uno dei tanti recuperi di un campionato assurdo. Successo prezioso, anzi preziosissimo in ottica playoff per 2 a 1, risultato maturato solo nel concitato finale. Bianchi piemontesi avanti nel primo tempo con una rete di Mora al 25esimo. Il Pisa pare in evidente difficoltà ma proprio nelle battute conclusive prima pareggia grazie ad un’autorete di Milesi al 79esimo e poi la vince all’incedere del 90esimo con Birindelli. In classifica aggancio proprio alla Pro Vercelli e alla Carrarese al quinto posto.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.