Lucchese oggi (ore 14,30) ad Olbia; la Pantera vuol graffiare ancora

CALCIO C - La 33esima giornata del campionato propone alla Lucchese la difficile trasferta di Olbia. Dopo lo splendido pareggio di Chiavari la formazione rossonera vuol ripetersi. Favarin adotterà un discreto turn over coi rientri di Gabbia in difesa e di Bernardini in mediana. All'andata finì 1 a 1 con reti di Ragatzu e De Feo in pieno recupero.

-

La Lucchese è già in Sardegna dove sabato (ore 14,30) affronterà l’Olbia allo stadio Bruno Nespoli. Sarà la terza partita in sette giorni per i rossoneri reduci dal brillante pareggio (1-1) nel recupero di Chiavari contro la capolista Virtus Entella. Nel frattempo però ci sono stati anche i 6 punti restituiti al Cuneo (e questa non è una bella notizia) che rende ancora più impervia e rischiosa la strada della Pantera in ottica-salvezza. Comunque si va avanti e si guarda alle ultime sei partite del campionato, magari non della stagione, con fiducia cercando di raccogliere il massimo. Si comincia dalla trasferta sarda che si profila complicata al giusto ma non impossibile almeno per la Lucchese vista e ammirata nelle ultime due partite. Favarin deve fare un pò di turn over se vuole presentare una squadra tonica e fresca. Probabile il rientro di Gabbia al centro della difesa dove non ci sarà lo squalificato Favale; in mediana spazio a Zanini mattatore con una doppietta che ha steso la Pro Patria e in attacco potrebbe scoccare l’ora di Sorrentino al fianco di Bortolussi. Ecco il probabile schieramento con: Falcone tra i pali; Lombardo, Gabbia, Martinelli e Santovito in difesa; Bernardini, Mauri e Zanini in mediana; Provenzano alle spalle di Sorrentino e Bortolussi. Il pallone racconta che lo scorso 2 dicembre al Porta Elisa Lucchese ed Olbia pareggiarono 1 a 1. Furono i bianchi sardi a portarsi in vantaggio al 32° del primo tempo col centravanti Ragatzu, uno che spesso gioca brutti scherzi alla Lucchese. Pantera in difficoltà ma indomabile che pervenne al pareggio proprio allo scadere del match con un guizzo d De Feo. Stavolta il pareggio potrebbe non bastare alle esigenze della Lucchese anche, e soprattutto, alla luce della nuova classifica e del Cuneo che si è pericolosamente allontanato.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.