Maltrattamenti e stalking all’ex moglie, Cipollini rinviato a giudizio

LUCCA - L'ex campione del mondo di ciclismo Mario Cipollini, è stato rinviato a giudizio dal Tribunale di Lucca con le accuse di maltrattamenti e stalking nei confronti della ex moglie.

- 2

L’ex campione del mondo di ciclismo Mario Cipollini, 52 anni, è stato rinviato a giudizio dal Tribunale di Lucca con le accuse di maltrattamenti e stalking nei confronti della ex moglie. Il processo si terrà a Lucca il prossimo 28 giugno.

I fatti erano stati denunciati due anni fa dalla ex moglie del campione, Sabrina Landucci, sorella del vice allenatore della Juventus ed ex portiere della Lucchese, Marco Landucci.

In particolare, la donna aveva denunciato di essere stata aggredita verbalmente e fisicamente dall’ex marito nel gennaio del 2017. L’episodio sarebbe avvenuto in una palestra di Lucca, dove Cipollini, davanti a testimoni, avrebbe afferrato per il collo l’ex compagna e le avrebbe sbattuto la testa contro un muro. La Landucci  poi era andata in ospedale dove aveva ricevuto una prognosi di 7 giorni.

Il primo pubblico ministero che si era occupato della vicenda aveva chiesto l’archiviazione del caso, il secondo, il pm Sara Polino, ha invece chiesto il processo e la sua richiesta è stata accolta dal giudice.

E’ il secondo rinvio a giudizio per Cipollini nel giro di pochi mesi. Nel dicembre scorso per l’ex campione era stato deciso il processo per lesioni e minacce nei confronti della sorella, Tiziana Cipollini.

Commenti

2


  1. Che ominide….


  2. Di Super Mario non è rimasto né il Super né Mario….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.