Miccio Canterino, la grinta di Amara porta sul podio la Cervia

FORTE DEI MARMI - Grinta e amore, nella voce e nel modo di essere. E’ questo binomio ad aver conquistato la giuria della 62esima edizione del Miccio Canterino. E’ stata Amara, ovvero Erika Mineo, a vincere il festival canoro che ha visto sfidarsi al palazzetto

-

Grinta e amore, nella voce e nel modo di essere. E’ questo binomio ad aver conquistato la giuria della 62esima edizione del Miccio Canterino. E’ stata Amara, ovvero Erika Mineo, a vincere il festival canoro che ha visto sfidarsi al palazzetto dello sport di Forte dei Marmi le otto contrade del Palio dei Micci di Querceta La giovane pratese di 34 anni che rappresentava La Cervia, ha saputo distinguersi in una performance strepitosa, tra diversi cambi di tonalità, dalle note gravi, alle più acute con la sua canzone che è una promessa d’amore. “Una firma sul cuore”. Arrivata terza lo scorso anno, è stata lei la scommessa, vinta, di questa edizione con il suo brano che è un vero e proprio inno alla vita. Un invito a pensare alle cose importanti, a rimandare, invece, al domani i pensieri che ostacolano il presente.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.