Rene sbagliato, chieste le condanne per i medici coinvolti

LUCCA - E' arrivato alla richiesta delle condanne il processo per il caso del rene sbagliato, del quale rimase vittima l'imprenditore Guido dal Porto, al quale nel 2016 all'ospedale San Luca venne asportato per sbaglio il rene sano invece di quello malato.

-

Il pubblico ministero ha chiesto 3 anni e mezzo per la radiologa che aveva refertato la Tac e quattro anni e mezzo per i due urologi che si trovavano in sala operatoria.

Dal Porto inoltre ha avanzato una richiesta danni per un milione e quattrocentomila euro e 600mila euro di provvisionale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.