Si avvicina la data della sentenza sui diritti d’autore di Puccini

LUCCA - Si avvicina la data, prevista per l'estate 2019, della sentenza di primo grado del contenzioso tra la casa discografica Ricordi e la Fondazione Puccini riguardo al pagamento dei diritti di autore di 2 sulle 4 opere del Maestro che ancora rientrano nei tempi di durata del vincolo.

-

La vicenda è giuridicamente complicata, ma in estrema sintesi verterebbe sulla questione cardine che, secondo la Ricordi, il pagamento dei diritti d’autore delle opere del Maestro, non sarebbe valido nei confronti di enti, ma solo verso i diretti discendenti degli autori o dei librettisti. Una vicenda che si trascina dal 2015 e dal cui esito dipende l’esistenza stessa della Fondazione, dato che se il parere fosse favorevole alla Ricordi, questa potrebbe rivalersi sulla Fondazione rispetto ai diritti pagati fino ad ora.

Al contrario, se fosse la Fondazione a vincere la causa, rientrerebbe in possesso di quanto non versato dal 2015 ad ora, circa due milioni, oltre a quasi 500 mila euro l’anno di diritti rispetto agli attuali 250 mila circa.

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.