Arma clandestina, la Digos arresta un 44 enne

LUCCA - E' stato grazie ad una segnalazione anonima che la Digos di Lucca ha tratto in arresto Mirko Marchetti 44 enne capannorese, finito agli arresti domiciliari perchè trovato in possesso di un fucile con la matricola modificata e di altre armi non denunciate.

-

Alla questura lucchese, nei giorni scorsi, era arrivata la denuncia di un uomo che era stato visto girare armato, sopratutto nei pressi di un bar delle colline capannoresi. Seguendo le indicazioni, sia fisiche che per quanto riguarda il contesto politico di estrema destra nel quale era indicato il sospetto, gli uomini della Polizia hanno indirizzato i loro sospetti sul 44 enne, già noto alle forze dell’ordine in quanto protagonista, insieme ad altri esponenti di estrema destra, del pestaggio ai danni di un 51 enne di origini marocchine nel 2012. A seguito della perquisizione della sua abitazione di Matraia, la Digos ha potuto rinvenire, all’interno di un armadio, un fucile modello doppietta con i numeri della matricola alterati. Insieme a quest’arma, un altro fucile, un monocanna Beretta non denunciato e numerose munizioni, sia per fucile che per pistola, di calibri differenti. L’arma che ha portato all’apertura delle indagini, è risultata essere invece una scacciacani con regolare tappo rosso.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.