Attesa per l’arrivo del Vescovo Paolo, duomo aperto a tutti

LUCCA - C'è fermento in tutta la diocesi lucchese per l'imminente arrivo del nuovo Arcivescovo, Paolo Giulietti, che giungerà da pellegrino domenica 12. Il vicario generale Michelangelo Giannotti fa il punto sulla logistica dell'evento.

- 1

Fa chiarezza sulla logistica del duomo di San Martino e della piazza in vista della cerimonia di inizio del ministero episcopale del nuovo vescovo Paolo Giulietti il vicario della Diocesi di Lucca don Michelangelo Giannotti. C’era incertezza infatti, da parte dei fedeli, sugli accessi all’interno della cattedrale di San Martino. Dunque la cattedrale sarà aperta, tranne la zona riservata alle autorità – quella compresa tra il pulpito e l’altare – e accessibile a partire dalle 15.30. In piazza sarà collocato un maxi schermo e verranno allestiti 6 punti per l’eucarestia.

Per quanto riguarda il pellegrinaggio insieme al Vescovo, sono un migliaio i giovani accreditati a cui verrà consegnato un berretto di riconoscimento, ma la curia prevede che quasi altrettanti si uniranno al cammino di preghiera lungo il tragitto, in special modo dal santuario di Santa Gemma fino a San Martino. A loro però, i posti in chiesa non potranno essere garantiti. Monsignor Giannotti sottolinea anche lo spirito di festa cristiana con cui dovrà essere affrontata l’intera giornata.

 

 

Commenti

1

  1. Roberto Bertolini


    Grande pellegrino e grande Vescovo !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.