EROICI !!! Una Lucchese immensa; alle 21 la festa-salvezza al Porta Elisa

CALCIO C - Finisce 3 a 3 dopo i calci di rigore la gara di ritorno tra Bisceglie e Lucchese che significa salvezza per i rossoneri. Un'altra serata pazzesca coi pugliesi che s'impongono 1-0 al 90° pareggiando così i conti dell'andata. Non cambia la situazione ai supplementari. Si va ai calci di rigore; dagli undici metri tanti errori col portiere Falcone protagonista assoluto. Poi è solo gioia...

- 3

Così sul rigore calciato da Longo alle stelle nel cielo ormai blu cobalto della Puglia la Lucchese conquista una salvezza che senza esagerare vale la vittoria di un campionato. Una squadra eroica che sul campo ha fatto cose incredibili sopportando tutto e di più in una stagione pazzesca. Più forte di tutti. Favarin e i suoi magnifici ragazzi sono nella leggenda dei 114 anni di storia della Pantera. Anche l’ultima partita non è stata e non poteva essere banale. A sorpresa la Lucchese in completo bianco rilancia De Feo e Bernardini al posto degli annunciati Provenzano e Di Nardo. Si riparte col minimo vantaggio (1-0) maturato al Porta Elisa grazie alla rete di Sorrentino. La partita è brutta sporca e cattiva. Il Bisceglie spinge ma la Pantera contiene piuttosto bene. Occasione colossale al 26′ per il gigantesco Djoulou che si ritrova a tu per tu con Falcone ma calcia sopra la traversa. Il tempo si chiude con le proteste del Bisceglie che reclama il rigore per un contatto tra Favale e Starita sugli sviluppi di un calcio d’angolo. In avvio di ripresa dentro Provenzano per De Feo. Ora il Bisceglie stringe i tempi e al quarto d’ora la sblocca. La rete porta la firma di Triarico che segna di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Ora la situazione è in perfetta parità. La Lucchese potrebbe accusare il colpo ma non lo fa e anzi reagisce. Falcone è sempre reattivo su Triarico e Risolo mentre i rossoneri sono minacciosi col solito Zanini. Si va ai supplementari dove affiora grande stanchezza da ambo le parti. In realtà al 105° la Lucchese ha la migliore occasione di tutta la partita ma Bortolussi non riesce a far centro ad un passo dalla porta pugliese. Una stagione pirandelliana non può che avere un epilogo…drammatico. Calci di rigore. Succede di tutto. Calcia Lombardo, parato. E’ sgomento. Ma subito Falcone emula il collega nerazzurro e siamo pari. Bortolussi colpisce il palo ma Falcone ci rimette una pezza. Tocca a Mauri sconfiggere (finalmente) la maledizione dei rigori e segnarne almeno uno, ma il Bisceglie fa centro; allora Di Nardo riporta avanti i rossoneri, con Bangu che pareggia immediatamente. Si arriva così all’ultimo rigore: tocca a Sorrentino, che calcia rasoterra ma il portiere intuisce. Lucchese ad una passo dal baratro. Se l’ultimo rigorista del Bisceglie supera Falcone per la Pantera si spalanca l’inferno della serie D, ma il portierone suggella la sua fantastica stagione con la parata più importante dell’anno. Zanini trasforma il primo rigore ad oltranza poi Longo calcia alle stelle, che sorridono solo alla Lucchese. La vittoria è rossonera coli ragazzi stremati sul campo, commossi e sfiniti che vanno ad abbracciare i tanti sostenitori arrivati da Lucca. Eroici, semplicemente… eroici.

Commenti

3

  1. Giovanni Torre


    Grandi contro tutto e tutti,l’impresa della Lucchese ha del miracoloso e gli sportivi lo sanno bene.Ricordo quando da bimbetto venivo a Lucca con la Saca a vedere la lucchese in Serie A e dopo 3 anni venne a giocare in quarta serie a Montecatini,ricordo le tante Vespe di lucchesi che andavano sulla Fi-Mare a Firenze per il derby con la fiorentina,ricordo il pasticcere più importante di Montecatini Walfrido Giovannini che aveva fatto dipingere la sua Vespa rosso-nera e la esponeva sul marciapiede del suo negozio.
    Complimenti da un’Altopascese anche se sono solo 70 anni che vivo in Valdinievole che per me si è sempre chiamata Piana di Lucca Est,a buono intenditor poche parole.

  2. Gisberto Granucci


    Solo l’Amministrazione Comunale colpevolmente lontana e assente. Su tutto. Non ci sono più parole.

  3. Gisberto Granucci


    Fatto quotidiano vs Il Tirreno 4-0. Senza appello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.