Via i cantieri dalla Darsena Lucca, l’allarme dei lavoratori Benetti

VIAREGGIO - “La Darsena Lucca deve rimanere a destinazione produttiva. La variante al piano regolatore del Porto, se approvata, sarà un danno enorme per tutta la città”.

-

“La Darsena Lucca deve rimanere a destinazione produttiva. La variante al piano regolatore del Porto, se approvato, sarà un danno enorme per tutta la città”. E’ un grido di allarme unanime quello dei dipendenti di Azimut Benetti, sostenuti dal sindacato Fiom Cgil. L’assemblea dei lavoratori ha approvato un documento in cui si chiedono spiegazioni all’Autorità portuale, al comune e alla regione Toscana sulla prevista variante, ancora in approvazione, che prevede il cambio di destinazione della Darsena Lucca, su cui si affaccia un capannone Benetti. “Quet’area, che oggi è occupata da tre imbarcazioni in costruzione, è sempre stata a destinazione produttiva – denuncia l’assemblea – e tale deve rimanere se non si vuole mettere in discussione il lavoro e l’occupazione.

La preoccupazione è che questa operazione possa rappresentare un altro tentativo di dislocare la produzione a Livorno: “I lavoratori vivono già da troppi mesi una sistuazione di incertenzza sul loro futuro occupazione” si legge nel documento di Fiom”. Timore che, secondo indiscrezioni, è infondato: si tratterebbe di uno spostamento interno al porto viareggino, per dare una sistemazione più logica alle imbarcazioni Benetti dal momento che i fondali della Darsena Lucca sono troppo bassi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.