Il cuore di Lucca batte per la Lucchese

LUCCA - Circa 400 persone di ogni eta' con bandiere striscioni e tamburi, hanno partecipato al corteo voluto dai tifosi della Lucchese per sensibilizzare il conune di Lucca all'indomani del fallimento della società di calcio di serie C. Una delegazione riveuta dal sindaco.

-

Il corteo ha sfilato per le vie del centro storico sotto lo sguardo attento delle forze dell’ordine, fino a Palazzo Santini dove era in corso un consiglio comunale. Il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini ha invitato una delegazione di tifosi ad ascoltare un suo intervento in consiglio sul futuro della prima squadra della città . Poi assieme ad alcuni consiglieri di minoranza e maggioranza si è seduto a un tavolo con i tifosi. “Faremo tutto quello che si può per far ripartire da subito il calcio a Lucca – ha spiegato -. Trovare imprenditori interessati non è facile ma possiamo attrarre investimenti mettendo sul piatto una concessione pluridecennale per lo stadio Porta Elisa che ha bisogno di lavori ma che rappresenta anche una grande opportunità per chi voglia investire a Lucca. Ci sono infatti spazi di manovra per la realizzazione di attività commerciali, parcheggi, strutture ricettive. Siamo a un passo dalle mura in una zona appetibile.”. L’incontro è durato bel oltre la

mezzanotte. Nei prossimi giorni il primo cittadino ha già in programma una serie di incontri con emissari di possibili cordate per cercare di far ripartire la Lucchese dalla serie D e sugli esiti si è impegnato a tenere informati i tifosi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.