Carnevale e Pucciniano verso la fusione: inaugurata la mostra Oblo’

VIAREGGIO - Il primo passo è compiuto. Le due grandi anime di Viareggio, la musica di Puccini e la creatività del Carnevale da oggi vivono in simbiosi. Ecco il significato di Oblò

-

Il primo passo è compiuto. Le due grandi anime di Viareggio, la musica di Puccini e la creatività del Carnevale da oggi vivono in simbiosi. Ecco il significato di Oblò, l’ esposizione completa della collezione Carnevalotto inaugurata sabato 6 luglio nel Foyer del Gran teatro Puccini dove rimarrà esposta fino al 24 agosto. Una finestra non più ideale, ma concreta, che connette due mondi in apparenza distanti,l’effimero e l’infinito, fusi nella bellezza dell’arte, grazie all’iniziativa che vede la collaborazione delle due Fondazioni cittadine. La collezione, nata nel 1987 da un’idea del professor Franco Bendinelli e in collaborazione con lo studio Saudino, comprende 28 opere d’arte, di proprietà della Fondazione Carnevale, firmate da grandi artisti contemporanei  come Giò e Arnaldo Pomodoro, Pietro Cascella, Antonio Possenti, Igor Mitoraj e ispirate all’energia della festa mascherata.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.