Così parlò il presidente del Basket Le Mura Rodolfo Cavallo

BASKET A1 DONNE - Ad un mese circa dal raduno per la prossima stagione il presidente del Basket Le Mura Rodolfo Cavallo ha scritto una lettera aperta sulla pagina facebook della società biancorossa dove si confessa tra speranze e voglia di ricominciare. Intanto si gode le neo campionesse d'Europa under 18 Silvia Pastrello e Alessandra Orsili.

-

 

Una serie di riflessioni del presidente del Basket Le Mura Rodolfo Cavallo ad un mese circa dall’inizio della nuova stagione e con una squadra ormai completata, anzi rivoluzionata. Non sarà un campionato qualsiasi ma il decimo consecutivo in A1: un primato importantissimo e troppo spesso sottovalutato. Solo Schio ha tanta e così lunga militanza nel massimo campionato da un decennio a questa parte. Scelte mirate e coerenti con il progetto già illustrato in occasione della presentazione di coach Francesco Iurlaro. Poi si sa sarà il campo il giudice supremo a stabilire la bontà delle scelte. Cavallo è ottimista e soddisfatto del lavoro svolto: una squadra rifondata abbinando coraggio e raziocinio. Coraggio per aver costruito un quintetto esperto con alle spalle tante giovani promesse di valore nazionale: un mix di esperienza e sfrontatezza per dirla con le parole del coach… “passione ed energia”. Ma si è cercato anche di razionalizzare i costi come mai in passato poichè il principale valore del Basket Le Mura deve rimanere la continuità, e la continuità passa attraverso scelte sostenibili e coerenti con la concreta sensibilità allo sport del contesto socio-economico ed imprenditoriale locale. Scelte sostenibili” non vuol dire solo soldi risparmiati, altrimenti non si sarebbe investito su Alessandra Orsili (fresca campione d’europa under 18 con Silvia Pastrello), né sarebbero arrivate a Lucca straniere del calibro di Batabe Zempare e Chucky Jeffery. Cavallo prevede una magnifica annata con nuove atlete a cui appassionarsi, talenti da scoprire e valorizzare. Ma anche tante sfide da combattere e tifosi da (ri)conquistare. Infine curiosità ma anche qui estrema fiducia nelle idee e sui metodi di un giovane coach, Francesco Iurlaro, fortemente voluto dallo stesso presidente.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.