Crisi Ercos-Ponsi: azienda convocata in Regione

FIRENZE - La Regione convocherà fin dai prossimi giorni un incontro con la proprietà del Ercos-Ponsi, cui si chiederà un passo indietro sulla decisione annunciata di trasferire tutti e 20 gli addetti di Massarosa nello stabilimento di Brescia, chiudendo così il sito versiliese dal 1° ottobre.

-

E’ quanto emerso dal tavolo di crisi aperto a Firenze alla presenza dei sindacati di categoria e aziendali, dal Consigliere del Presidente per il lavoro Gianfranco Simoncini, il Consigliere regionale Stefano Baccelli e il sindaco Alberto Coluccini.

Simoncini ha espresso a nome della Regione sconcerto e contrarietà per una ipotesi che contrasta con quanto condiviso con la firma, in Regione, di un accordo nell’aprile 2018. In quell’accordo, sulla base di un piano industriale triennale, si prevedeva una riduzione graduale degli occupati. Regione e Comune hanno ribadito di non condividere la decisione comunicata nei giorni scorsi anche perchè impoverisce la realtà economica del territorio di Massarosa e causa grave disagio ai lavoratori che, dopo due anni di cassa integrazione, si trovano di fronte alla prospettiva di trasferimento in un sito a centinaia di chilometri di distanza.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.