Dramma in piscina, ancora grave la bimba. Ci sono sei indagati

PIETRASANTA - Sta ancora lottando per la vita la bambina  ricoverata in prognosi riservata all’ospedale di Massa, dove è giunta sabato pomeriggio dopo l'incidente nella piscina del bagno Texas a Marina di Pietrasanta.

- 1

Sta ancora lottando per la vita la bambina ricoverata in prognosi riservata all’ospedale Opa di Massa, dove è giunta sabato pomeriggio dopo l’incidente nella piscina del bagno Texas a Marina di Pietrasanta. La 12enne è ancora tenuta in vita grazie alla macchina cuore- polmone e le sue condizioni rimangono critiche.

Nel frattempo proseguono le indagini dei militari della Capitaneria di Porto, guidati dal comandante Giovanni Calvelli e cooordinate dalla Procura di Lucca. Il pm Salvatore Giannino ha aperto un fascicolo ipotizzando il reato di lesioni colpose gravissime. Sono sei al momento gli iscritti nel registro degli indagati, tra cui il titolare del bagno responsabile della sicurezza e il bagnino addetto alla sorveglianza delle piscine.

I capelli sarebbero rimasti impigliati nel bocchettone della piccola piscina idromassaggio, profonda appena 80 centimenti dove la bambina si sarebbe tuffata, senza poi riemergere: è questa una delle ipotesi più accreditate al vaglio degli inquirenti, mentre risulta sfumare quella del malore da congestione.

 

Commenti

1


  1. Intanto quella piscina lì deve chiudere prima ancora di aprire, perché nelle piscine a norma è di obbligo la cuffietta in testa,poi il bagnino che faceva, dormiva ? Va bene ,sono casi rari , ma cerchiamo almeno di evitare !!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.