Favoreggiamento per l’omicidio Mariani: assolto il vicino di casa

FORTE DEI MARMI - Claudio Questa non favorì la rapina finita in omicidio costata la vita a Luana Mariani, l'anziana 77enne fortemarmina soffocata e uccisa da una banda di ladri rom che fecero irruzione nella sua villetta di via Viner nel primo pomeriggio del 4 aprile 2014.

-

Cinque anni dopo per Questa, oggi 74enne, si è chiuso un calvario che lo vedeva a processo con l’accusa di aver taciuto agli investigatori dettagli utili ad incastrare gli assalitori dell’anziana signora residente a poca distanza. Fra questi la giovane Dana Raducaan, la 20enne romena, allora minorenne che aveva accolto in casa come domestica e considerata la mente dell’operazione. Martedì mattina il Tribunale di Lucca lo ha assolto, come spiega l’avvocato difensore Titano Marsili.

Condannata invece la giovane romena a processo con Questa per favoreggiamento, ma risulta latitante in Romania. Ma Questa non si sente di parlare, dopo anni difficili in un paese piccolo come Forte dei Marmi.

Per l’assassinio di Luana Mariani, fruttato pochi gioielli e banconote, tre rumeni residenti nel vicino campo rom di Querceta furono condannati a 12, 16 e 18 anni. Un quarto uomo attende ancora la Cassazione. Ma la giovane Dana, condannata a 18 anni, non ha mai scontato la pena in virtù delle gravidanze avute in questi anni.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.