Droga in pineta a Viareggio, arrestati dieci spacciatori

VIAREGGIO - La Polizia ha arrestato dieci persone, 9 nordafricani e una donna viareggina, per spaccio di cocaina e hashish nella pineta di Ponente.

- 1

L’operazione è stata condotta dalla Squadra Mobile e dal Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, con il supporto del Commissariato di Viareggio e della Direzione Centrale per Servizi Antidroga, ed i dettagli sono stati illustrati dal Procuratore Capo, Pietro Suchan.
L’indagine, coordinata della Procura della Repubblica di Lucca, è stata avviata a maggio ed è lo sviluppo della precedente operazione “Souk 2018”, che portò all’arresto di 25 magrebini, dediti allo spaccio in Piazza D’Azeglio. Quell’operazione consentì di individuare ed arrestare anche lo spacciatore marocchino che agli inizi di febbraio scorso tentò di uccidere un poliziotto del Commissariato di Viareggio, colpito alla testa da un grosso masso, che gli fracassò il cranio, mentre era impegnato in un servizio di contrasto allo spaccio,
proprio nella Pineta di Ponente.
L’ attività investigativa si è sviluppata nei confronti di tre distinti gruppi di spacciatori di nazionalità marocchina, attivi nella pineta viareggina. La droga veniva nascosta, in prevalenza, tra la fitta vegetazione oppure interrata nella pineta. Lo smercio avveniva in pieno giorno, nonostante la presenza dei numerosi frequentatori, anche giovanissimi, della pineta. Per le indagini la polizia si è avvalsa di agenti sotto copertura, che in tempi brevi hanno raccolto gli elementi probatori che hanno portato agli arresti.

Nell’ambito dell’operazione, gli agenti della Questura e del commissariato di Viareggio, con l’ausilio del nucleo cinofilo di Firenze, hanno setacciato la Pineta nei luoghi individuati come nascondigli, rinvenendo 260 grammi di hashish e 10 dosi di cocaina.

Commenti

1


  1. Quando si è accusati di razzismo, dovrebbero essere considerate le azioni di questi soggetti. Da considerarsi forse brave persone?⁸

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.