‘Estate sicura’: reati in diminuzione del 5%

VERSILIA - Conclusa l’operazione “estate sicura” da parte dei Carabinieri di Viareggio che, per il periodo estivo, hanno svolto un’attenta vigilanza del territorio finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati

-

Conclusa l’operazione “estate sicura” da parte dei Carabinieri di Viareggio che, per il periodo estivo, hanno svolto un’attenta vigilanza del territorio finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati attraverso il quotidiano impiego dei Reparti dipendenti, del Nucleo Operativo e Radiomobile e delle 10 Stazioni dei Carabinieri dislocate sul territorio versiliese. L’Arma ha rivolto particolare attenzione al territorio dei 7 comuni , che nel periodo estivo conta un notevole aumento delle presenze turistiche, impiegando, oltre gli organici ordinari,  altri 40 militari di rinforzo distribuiti in tutti i comandi Stazione nonché unità ippomontate del 4° Reggimento a Cavallo di Roma. Gli obiettivi prefissati dell’Operazione Estate Sicura sono stati la prevenzione e il contrasto dei reati, con particolare attenzione a quelli contro il patrimonio e al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. La pianificazione di ordinari servizi preventivi giornalieri e di numerosi servizi straordinari a largo raggio per il controllo del territorio versiliese , eseguiti con un dispiegamento capillare di pattuglie, ha consentito una più incisiva vigilanza delle principali vie di comunicazione, degli esercizi pubblici e dei luoghi di aggregazione giovanile. Dal 1° giugno al 31 agosto sono stati 3.108 servizi preventivi che hanno contribuito a far diminuire il numero dei reati, in totale 1.956, circa il 5% in meno rispetto allo stesso periodo del 2018. In calo anche i furti in abitazione, dai 211 del 2018 ai 200 del 2019. 50 le persone arrestate e 225 deferite in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria. Rilevante l’attività di contrasto allo spaccio di droghe che ha consentito di arrestare 12 persone e di sequestrare oltre 270 gr. di cocaina,  60 di eroina, 200 di hashish e 100 kg. di marijuana. I controlli alla circolazione stradale, anche con l’utilizzo dell’etilometro, specie nelle zone della movida, hanno consentito di elevare 198 contravvenzioni al codice della strada di cui 15 tra guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.