In manette gli altri due membri della banda delle rapine alle banche

LUCCA - Sono stati tratti in arresto, essendosi costituiti presso il carcere di Augusta gli ultimi due membri della banda specializzata in rapine alle banche. Il comandante dei carabinieri ha anche tracciato un bilancio dell'attività, che vede un netto calo dei reati in provincia.

-

Sono stati arrestati, raggiunti dai carabinieri di Catania al carcere di Augusta dove si erano costituiti spontaneamente, anche gli altri due soggetti ricercati per le rapine di Lunata e Marina di Massa per cui  erano state eseguite altre tre ordinanza di custodia cautelare in carcere. I due complici della banda specializzata in rapine, che dalla Sicilia si spostava nella Toscana del nord per mettere a segno i colpi, facendo base in un appartamento di Massa, sono il 26enne Giovanni Nicosia e il 19enne Antonio Florio. Si chiude così il cerchio dell’operazione denominata Trinacria coordinata dalla Procura di Lucca. E’ stata questa anche l’occasione per il comandante del comando provinciale Giuseppe Arcidiacono di tracciare un bilancio dell’attività del comando lucchese a due anni dal suo arrivo essendo in procinto di trasferirsi per un altro incarico nella provincia di Messina. Un bilancio definito lusinghiero sulla base dei dati che riportano in netto calo le percentuali dei reati nell’intera provincia, con un sensibile abbassamento soprattutto dei furti in appartamento, passati dai 1564 del 2017 agli 806 del 2019 con un calo percentuale del 48%.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.