In manette la banda delle rapine in banca

LUCCA - I carabinieri del comando provinciale lucchese, in collaborazione con quelli della provincia di Catania, hanno tratto in arresto tre persone ritenute responsabili di tre rapine a istituti di credito tra cui quella alla Cassa di Risparmio di Volterra di Lunata dell'aprile scorso.

-

Queste sono le drammatiche immagini delle telecamere di videosorveglianza che immortalano l’aggressione ad uno dei dipendenti della filiale di Marina di Massa del Monte dei Paschi durante la rapina del luglio scorso, ad opera della stessa banda che mise a segno un’analogo colpo alla filiale di Lunata della Cassa di Risparmio di Volterra in aprile. Da quella prima rapina i carabinieri del comando provinciale di Lucca avviarono le indagini che hanno portato all’arresto di tre persone ritenute responsabili di entrambi i colpi . A finire in manette una banda di malviventi pendolari provenienti dalla Sicilia che giungevano in Toscana appositamente, spesso effettuando accurati sopralluoghi e facendo base a Massa. L’operazione, condotta dal nucleo investigativo del comando di Lucca e coordinata dalla Procura lucchese, si è avvalsa della collaborazione del comando Carabinieri di Catania. Nella mattinata di martedì sono dunque state notificate le procedure di arresto per Giuseppe Cosentino, 57 anni, il figlio Glauco di 26 e  per Giuseppe Iuppa, 47 anni, mentre gli investigatori stanno ancora ricercando gli altri due membri della banda. Un modus operandi particolarmente efferato e con violenze spesso gratuite, come nel caso della rapina di Lunata, contro cui la risposta dello Stato è stata immediata, come ribadito più volte in conferenza stampa dal procuratore Pietro Suchan.

 

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.