Scuola, classico a gonfie vele: tengono gli iscritti, cattedre tutte coperte

VIAREGGIO - La formazione umanistica è ancora considerata a Viareggio un investimento per il futuro dei giovani. A dispetto dei falsi miti, verrebbe da dire, specchio di una società che sempre di più, complici i social e la rete, punta all’immediatezza.

-

La formazione umanistica è ancora considerata a Viareggio un investimento per il futuro dei giovani. A dispetto dei falsi miti, verrebbe da dire, specchio di una società che sempre di più, complici i social e la rete, punta all’immediatezza. La paura più frequente è quella di non trovare sbocchi lavorativi. Eppure, lo storico liceo Carducci, dal doppio indirizzo classico e linguistico, non ha avuto negli ultimi anni battute d’arresto. Anzi, sembra andare a gonfie vele. A dirlo, alla vigilia dell’inizio dell’anno scolastico, la nuova preside dell’istituto Francesca Bini.

Non solo studio sui libri. La scuola ha in programma diversi progetti per sviluppare una didattica sempre più partecipativa. A partire da quello di rendere più fruibile il patrimonio culturale dell’istituto, con la sua storica biblioteca che a breve sarà riqualificata grazie anche alla disponibilità manifestata da parte di una famiglia fedele all’istituto.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.