Una domenica britannica per la chiusura della Settimana Scozzese

BARGA - Domenica scorsa, in una giornata meteorologicamente parlando più britannica che barghigiana, si è conclusa a Barga la Settimana Scozzese 2019, che ha visto tante iniziative che hanno spaziato dalla cultura, allo sport, dai prodotti tipici alla musica.

-

Tra gli eventi indimenticabili le performances dei partecipanti alla scuola di canto, danza e musica scozzese diretta da Hamish Moore. In tal senso davvero speciale un evento tradizionale che ha reso unica la Settimana, perché infatti nella stessa Scozia in pochi orma  conoscono. Si tratta dello “Waulking of the Tweed” antica lavorazione del Tweed, come la si faceva una volta, che ormai viene riproposto solo nelle isole Ebridi esterne. Il “Waulking of the tweed” prevede un particolare rito di lavorazione accompagnata dalla voce, dal ritmo e dal canto. Il tweed è un tessuto di lana a trama larga, a due o più colori intrecciati, tipico della Scozia e durante la settimana scozzese i famosi tessitori  Jimmy Hutchison e Erika Cragg hanno portato a Barga alcune stoffe con i colori scelti per rappresentare Barga, con ben 32 campionature diverse di quadri ed intrecci. Sarà ora la sindaca Campani a scegliere quale diverrà il disegno ideale; che in inverno, tessuto a mano, diverrà il Tweed di Barga; unico nel suo genere. Tra gli altri eventi la presentazione di un biscotto tipici scozzese ispirato però a Barga, presentato durante un afternoobn tea dalla Pasticceria Fratelli Lucchesi; Si tratta dello shortbread alla castagna. La conclusione come detto  domenica 8 settembre. L’atmosfera scozzese è stata garantita da diverse iniziative: assaggi di dolci tipici, un piper in giro per le vie di Barga, ed anche A Scottish Dance Trip,  danza Scozzese con animazione a cura del Circolo di Lucca della Società di Danza. Ora, dopo Barga, è tempo di volare in Scozia per il sindaco cdi Barga Caterina Campani. La attende uno scambio commerciale tra Barga e la Scozia a Inveraray.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.