Cava Fornace: chiusura ancora lontana, Comuni e comitati in trincea

PIETRASANTA - La discarica di Cava Fornace sarà chiusa, ma solo dopo aver compiuto il progetto di sviluppo autorizzato dalla Regione ai gestori. Parole pesanti quelle pronunciate dall'assessore regionale all'ambiente Federica Fratoni e ascoltate nel corso dell'ultima puntata di Botta&Risposta su Noi Tv dalle amministrazioni locali e dai comitati che ne hanno chiesto in tutti i modi la chiusura immediata.

-

Una posizione che gela le speranze di vedere subito chiusa la discarica che accoglie ogni giorno decine di camion da tutta Italia per smaltire rifiuti speciali, ovvero terre di bonifica e amianto, e sulla quale pesano pareri discordanti sulla idoneità del sito e un’inchiesta della Procura di Massa per inquinamento ambientale.

Programma Ambiente Apuane, la società di gestione, conferma il versamento delle royalties ai Comuni, ma intende completare lo sviluppo della discarica. Contrariati, seppure con sfumature diverse, gli amministratori di Montignoso, Pietrasanta e Forte dei Marmi presenti in studio.

Il Comitato contro la discarica, dopo decenni di battaglie, a questo punto sollecita i sindaci a richiedere alla Regione la revisione delle autorizzazioni. Cosa già tentata dall’amministrazione di Pietrasanta.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.