Il viaggio di Bellotto in Toscana in mostra alla Fondazione Ragghianti

LUCCA - La mostra dell’autunno della Fondazione Ragghianti, dedicata al pittore veneziano Bernardo Bellotto, nipote di Canaletto, è al contempo un grande evento espositivo e una mostra di studio. Imperdibile la veduta di piazza San Martino,

-

 

il più importante dipinto della storia avente come soggetto la città di Lucca, capolavoro di Bellotto. Ma ci sono anche cinque suoi disegni, sempre di soggetto lucchese, prestati straordinariamente dalla British Library di Londra. La mostra illustra il viaggio di Bernardo Bellotto in Toscana, nel 1740, l’artista era allora diciottenne. Il focus della mostra è costituito dal nucleo di vedute di Lucca (una documentazione straordinaria della città nel Settecento) e di Firenze. Per avere uno sguardo contemporaneo sul celebre quadro di Bellotto su piazza San Martino sono stati chiamati due giovani fotografi partecipanti al Photolux Festival di Lucca Jakob Ganslmeier e Jacopo Valentini. Alla fine del percorso della mostra sono esposti i loro lavori, realizzati negli stessi luoghi che Bellotto vide nel 1740.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.