Lucchese, vittoria scaccia crisi contro il Savona

SERIE D - E' il 19' del secondo tempo di Lucchese - Savona: Bitep sulla destra viene affossato in area da Ghinasi, per il direttore di gara Diop è rigore. Dal dischetto Cruciani non sbagli e regala ai rossoneri 3 punti di platino che salvano la panchina di Monaco e fanno tirare un sospiro di sollievo a tifosi e dirigenza.

-

Per la settima di campionato  Mr Monaco opta per il 3-4-2, in porta esordisce Coletta, che a fine gara metterà anche la sua firma sul risultato, salvando la porta rossonera da una girata di Shekiladze.

Partita che inizia su toni blandi con la Lucchese che stenta ad affondare e gli ospiti liguri che giocano di rimessa. Primo sussulto al nono: punizione dalla sinistra, palla sui piedi di Visibelli che in acrobazia non inquadra la porta. Al 30 brivido in area rossonera: Cruciani disimpegna di testa ma la sfera capita sui piedi di Tripoli che al volo sfiora il 7 alla destra di Coletta. Ancora ospiti in avanti al 36 Tripoli si fa metà campo palla al piede e serve Vita che calcia bene ma non inquadra la porta. al 39 si rivede la Lucchese, punizione di Cruciani palla sfiorata di testa da Vignali, poi Pardini prova da fuori ma conclusione da dimenticare. si va al riposo sullo 0 – 0.

L’inizio della ripresa è di marca rossonera, al 14 angolo dalla destra, sulla ribattuta Nannelli prova da fuori, alto di poco. Al 19 l’azione che cambia il volto del match: rimessa laterale con Bitep che svetta in area ma Ghinasi lo trattiene e lo butta a terra: per l’arbitro, il signor Diop di Treviglio è rigore. Del penalty si incarica Cruciani che non sbaglia e insacca alla destra di Vettorel battuto per poi andare ad esultare, finalmente, sotto la curva ovest con tutta la squadra. Al 23 doppio cambio con Lucarelli e Bartolomeni dentro per Pardini e Presicci. Al 26 bel tiro di Nannelli dalla destra, para a terra Vettorel. Al 28 brivido in area rossonera con un rasoterra che Tripoli manca di poco. Al 32 brutto fallo sotto la tribuna su Lucarelli che però reagisce e viene fatto accomodare fuori dal campo. Al 39′ Coletta mette la sua firma sul risultato, colpo di reni d’istinto su tiro ravvicinato di Shekiladze. Al 40 parità numerica ristabilita: Fallo da dietro di Ghinassi e secondo giallo che gli costa l’espulsione. Finisce dopo 6 minuti di recupero con gli abbracci a Mr Monaco e la squadra sotto la curva Ovest, questa volta per ricevere gli applausi dei propri tifosi.

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.