Minacciava i passanti mimando con la mano il gesto della pistola

LUCCA - Sabato sera intorno alle 20,30, in centro storico, alcuni cittadini sono stati spaventati da un ragazzo che, a dorso nudo, insultava e minacciava tutti i passanti mimando con la mano anche il gesto di una pistola.

- 2

Uno dei testimoni, allertata la sala operativa della Polizia, ha avuto la prontezza di seguire le istruzioni dell’operatore del 113, diventando il suo occhio, seguendo a distanza di sicurezza gli spostamenti dell’uomo e consentendo quindi al 113 di dare indicazioni precise alla volante, che dopo pochi minuti è riuscita a rintracciare il soggetto, in via del fosso, e ad immobilizzarlo. Una volta portato in Questura, l’uomo mostrava ancora segni di agitazione psicomotoria, per cui gli operatori decidevano di ricorrere alle cure mediche facendolo trasportare in ospedale con un’ambulanza. Anche al pronto soccorso l’uomo, un cittadino marocchino di 28 anni, regolare sul territorio nazionale, continuava a offendere e minacciare poliziotti e medici. In ospedale il soggetto veniva sedato e si addormentava. Risultato positivo all’alcool e alla marijuana, una volta sveglio si rendeva conto di quanto fatto e chiedeva scusa a tutti. Ad ogni buon conto è stato denunciato per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.

Commenti

2


  1. Risorse Lucchesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.