Poste ci ripensa: niente chiusura pomeridiana degli uffici

VIAREGGIO - Poste italiane ha deciso di ritirare il provvedimento che prevedeva la chiusura pomeridiana di alcuni uffici postali in Toscana. Lo rende noto Anci Toscana che ieri aveva richiesto a Poste un incontro urgente per discutere la questione

-

Poste italiane ha deciso di ritirare il provvedimento che prevedeva la chiusura pomeridiana di alcuni uffici postali in Toscana. Lo rende noto Anci Toscana che ieri aveva richiesto a Poste un incontro urgente per discutere la questione. L’incontro, spiega una nota, fissato per il 22 ottobre, si terrà comunque per fare il punto sulla situazione nella regione. Tra i comuni dove era prevista la chiusura di alcuni uffici nel pomeriggio figurano Firenze e Barberino-Tavarnelle, nel Fiorentino, Castelnuovo Garfagnana, Forte dei Marmi, Pietrasanta, e Camaiore in Provincia di Lucca, e Abbadia San Salvatore e Chianciano Terme nel Senese.
Il direttore di Anci Toscana Simone Gheri, che nella richiesta di incontro con l’azienda parlava di “incomprensibile ridimensionamento del servizio”, sottolinea che “evidentemente anche in Poste si sono resi conto che si sarebbe trattato di un errore, sia nel metodo che soprattutto nel merito. Auspichiamo che i rapporti vengano ristabiliti nel quadro della piena collaborazione e della condivisione delle scelte – conclude Gheri -, cos come era emerso nella giornata nazionale di incontro, alcuni mesi fa, tra Comuni e Poste italiane”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.