Proclamate due ore di sciopero nel settore dei metalmeccanici

PROV. DI LUCCA - L'agitazione confermata per giovedì 31 ottobre durante una conferenza stampa svoltasi nella sede della Cgil di Lucca è dovuta alla crisi industriale e occupazionale del settore metalmeccanico oltre alla volontà di far ripartire gli investimenti. Ma i sindacati chiedono anche di riformare gli ammortizzatori sociali, la tutela della salute e la sicurezza sul lavoro.

-

FIM, FIOM e UILM hanno proclamato due ore di sciopero per giovedì 31 ottobre anche in provincia di Lucca al fine di tenere assemblee in tutti i luoghi di lavoro e discutere con lavoratori e lavoratrici sulla mobilitazione necessaria nei confronti delle imprese, del Governo e del Parlamento. Tutto ciò nell’ottica di contrastare le crisi aziendali attraverso gli investimenti pubblici e privati ma anche per il rilancio della crescita economica e sociale attraverso la salvaguardia dell’occupazione e la tutela della salute e della sicurezza. Tutto ciò è stato ribadito mercoledì mattina nel corso di una conferenza stampa che si è svolta nella sede della Cgil di Lucca.

Argomenti seri e di vitale importanza per il futuro di tanti lavoratori e delle loro famiglie. Due ore di mobilitazione nel corso delle quali i sindacati discuteranno con i metalmeccanici a partire da questi rilevanti punti le strategie da seguire per portarli all’attenzione dell’opinione pubblica e dell’intero paese nell’assemblea nazionale unitaria delle Rsu già proclamata a Roma per il prossimo 20 novembre.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.