Rivoluzione raccolta differenziata in centro storico

LUCCA - Prenderà il via il 25 novembre prossimo la rivoluzione per quanto riguarda la raccolta differenziata in centro storico a Lucca. Presentate infatti dai vertici dei Sistema Ambiente e dall'assessore Francesco Raspini, le 70 isole ecologiche fuoriterra che verranno posizionate in altrettanti punti strategici della città, in aggiunta a quelle a scomparsa già esistenti.

-

Cesserà così – per le utenze domestiche – la raccolta porta a porta, pratica funzionale per la periferia ma – a conti fatti – difficilmente praticabile nei centri storici, come testimoniano anche le esperienze di città come Assisi o Mantova, anch’esse passate al conferimento in strutture simili a quelle che verranno installate a Lucca. Una soluzione concordata di concerto con la Soprintendenza che ha dato il nulla osta per questo tipo di contenitori.

Le isole saranno accessibili esclusivamente tramite la stessa tessera magnetica associata all’utenza e già utilizzata per le isole a scomparsa. Tra le novità introdotte anche la differenziazione per il vetro, smaltito a parte dal multimateriale. Cambiamento che a breve interesserà anche la periferia, per consentire maggiori introiti di smaltimento all’azienda. Maggiori introiti che dovrebbero in qualche modo avere ricadute anche in bolletta a favore degli utenti.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.