Società viareggina “fuori” dalla piscina di Massarosa: nessun passo indietro

MASSAROSA - E' sfumato qualsiasi accordo per ospitare i circa 120 atleti della Tirrenica Nuoto di Viareggio alla piscina comunale di Massarosa. Nonostante i tentativi di mediazione del sindaco Alberto Coluccini, non ci sono passi indietro da parte del gestore che si vede costretto a rivedere gli spazi.

- 1

Escludendo di fatto la sola associazione viareggina, rimasta orfana da tre anni dell’impianto comunale della Darsena chiuso e non ancora riaperto. Il gestore Aquatica non farà passi indietro.  Dunque per gli atleti della Tirrenica, dopo due anni a Massarosa, non resta che emigrare ancora, ogni giorno in direzione Livorno, con tutti i disagi del caso.

La convenzione tra il Comune, proprietario della piscina, e la società Aquatica appena rinnovata dal nuova amministrazione ha tagliato il budget al gestore (50mila euro in meno in quattro), ha ottenuto sette giorni liberi a disposizione dell’amministrazione, ha trasferito la manutenzione dell’impianto fotovoltaico ai gestori ma nessuna capacità di intervento sugli spazi per le società sportive.

Buone notizie invece per il Meeting internazionale di nuoto Mussi-Lombardi-Femiano, che dopo due anni di esilio a Livorno, torna in Versilia, a Massarosa, il 16 e 17 novembre.

Commenti

1


  1. Un Comune fallito come Viareggio che ha dilapidato un patrimonio con favori e raccomandazioni nei posti pubblici e oggi all’alba del 2020 si trova senza una piscina, si dovrebbe solamente vergognare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.