Terrazza della Repubblica: via libera al progetto definitivo

VIAREGGIO - Partiranno all'inizio del 2020 i lavori di rifacimento della Terrazza della Repubblica. La giunta comunale ha dato il via libera infatti al progetto definitivo presentato Mover, modificato rispetto all'originale che non aveva ottenuto il parere favorevole della Soprintendenza di Lucca.

- 2

Il nuovo progetto, che costerà due milioni in più rispetto al primo arrivando a circa 3,7 milioni di euro, prevede – come richiesto dalle Belle Arti – il fedele ripristino della pavimentazione originaria in travertino su tutta la superficie.

I cantieri alla Terrazza erano partiti a gennaio con i sottoservizi per poi interrompersi bruscamente a primavera con lo stop della Soprintendeza al progetto, oggi rivisto e riapprovato. Il sindaco Giorgio Del Ghingaro si dice fiducioso del via libera da Lucca di poter ripartire con i primi mesi dell’anno nuovo.

Dunque, pavimentazione in travertino, ma anche nuovi percorsi pedonali e ciclabili. Il contratto con Mover, la municipalizzata che finanzia i lavori, prevede inoltre un parcheggio per camper in Darsena all’ex latinoamericano. Cambierà finalmente volto la Terrazza della Repubblica, dopo l’ennesima estate di disagi per i clienti dei bagni e le numerose lamentele di balneari e forze politiche di opposizione.

Commenti

2


  1. Ancora il travertino… E basta…
    Novità, modernità, freschezza!!!

  2. Raffaello Pieraccini


    DUE MILIONI IN PIU’ ma forse siamo in una città come Roma, Firenze dove deve essere mantenuta e giustamente conservata la precedente linea architettonica, ma questa zona di Viareggio che salvo i primi cento
    metri dove sono edificati due o tre ville che hanno una loro storia, il restante sono palazzoni imbarazzanti che spezzano la visuale sul panorama retrostante. Pertanto ringrazio i CHIORBONI della Belle Arti che ci hanno tolto la possibilità di ripristinare strade, marciapiedi, abbellimento giardini e piazze come una città TURISTICA richiede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.