206 nuovi accessi al centro antiviolenza Luna

LUCCA -  Italiana, principalmente proveniente dal comune di Lucca e con un lavoro stabile. E' questo in linea di massima l'identikit delle donne che, da gennaio a ottobre, si sono rivolte al centro antiviolenza Luna.

-

Nella settimana delle iniziative del Fiocco Rosa, la struttura ha diramato i dati di accesso che hanno evidenziato come, delle 206 nuove donne accolte nel 2019, la grossa percentuale è di nazionalità italiana, residente del capoluogo e che si rivolge al centro a seguito di violenze sia fisiche che psicologiche che economiche. Tra i dati più preoccupanti ci sono quelli per quanto riguarda le denunce; solo 36 infatti sono quelle effettuate mentre oltre 100 hanno preferito non denunciare il proprio aguzzino che, sempre analizzando i dati del 2019, nella stragrande maggioranza dei casi è di nazionalità italiana. In aumento anche il ricorso da parte delle donne maltrattate alle case rifugio, specialmente in presenza di minori.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.