Aperto il cantiere per la strada storica di Capriglia

PIETRASANTA - Passi in avanti sul fronte della difesa del suolo e della lotta al dissesto idrogeologico a Pietrasanta. Il comune è al lavoro su due fronti per la messa in sicurezza dei versanti fragili e per curare le aree collinari che si sono rivelate instabili in queste ultime settimane di maltempo.

-

Passi in avanti sul fronte della difesa del suolo e della lotta al dissesto idrogeologico a Pietrasanta. Il comune è al lavoro su due fronti per la messa in sicurezza dei versanti fragili e per curare le aree collinari che si sono rivelate instabili in queste ultime settimane di maltempo. E’ guà aperto il cantiere per la sistemazione della frana storica di Capriglia – si lavora sul secondo lotto – ma si interviene anche sul sotto strada di via Monte di Ripa, dopo il preoccupante smottamento causato dalle piogge incessanti.

Nel caso specifico di Capriglia il Comune di Pietrasanta era riuscito negli scorsi mesi ad ottenere un altro maxi finanziamento dalla Regione Toscana di 750 mila euro per dare continuità alle azioni di messa in sicurezza del versante iniziate nel 2017. Sono tre i lotti previsti dal progetto per curare il movimento franoso che ha una estensione di circa 60 metri di larghezza e 250 di lunghezza. La sola frana di Capriglia costerà, complessivamente una volta eseguiti i tre lotti previsti dal progetto, oltre due milioni di euro. Il secondo lotto in corso costerà circa 750mila euro. Già pronto anche il progetto del terzo lotto. Un intervento atteso da almeno un decennio, delicato e fondamentale per mettere in sicurezza l’unica strada di collegamento tra centro e frazione e che comporterà una necessaria modifica temporanea alla viabilità con disagi – sottolinea l’amministrazione comunale – limitati per residenti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.