Art Bonus e la Toscana, un patto fra economia e cultura

FIRENZE - Il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino ha ospitato un convegno organizzato da Confservizi Cispel Toscana incentrato sul tema dell'Art Bonus, lo strumento attraverso il quale il Ministero dei Beni Artistici e Culturali, dal 2014, permette consistenti benefici fiscali a quelle aziende che investono in beni e attività culturali.

-

Tramite l’Art Bonus i mecenati privati possono finanziare interventi nell’ambito della tutela, manutenzione e promozioni di beni culturali pubblici, oltre che il sostegno ad attività culturali come, ad esempio, teatri o Fondazioni Lirico Sinfoniche. La Toscana, in Italia, è una delle regioni capofila per quantità di finanziamenti erogati.

Una forma di mecenatismo sempre più indispensabile per reperire risorse private là dove il pubblico non riesce ad arrivare.

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.