“Boccherini”, borse di studio per tre giovani talenti

LUCCA - Al “Boccherini” di Lucca un raro esempio di mecenatismo a vantaggio di giovani talenti, grazie alla collaborazione tra l’Istituto musicale e il mondo imprenditoriale e dell’associazionismo lucchese.

-

Tre studenti del conservatorio cittadino si sono infatti aggiudicati altrettante borse di studio messe a disposizione da Associazione musicale lucchese, Concessionaria Lucar Toyota e Loggia Burlamacchi.

Gli studenti in questione sono Marco Tomatis (chitarra classica), Emanuele Volpi (anche lui chitarra) e Petro Yanchuk (pianoforte) che hanno vinto i contributi dopo aver affrontato una rigida selezione.

Le borse di studio, per un totale di 6000 euro, andranno a coprire i contributi per l’iscrizione ai due anni di diploma accademico di secondo livello degli studenti vincitori, che, nonostante la loro giovane età, hanno già alle spalle numerosi e prestigiosi successi.

Intanto si profila un boom di iscrizioni per l’anno accademico 2019-2020 del “Boccherini”. Le domande  arrivate per il Biennio e il Triennio sono 185, quasi il doppio rispetto all’anno precedente.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.