Cava Fornace: mozione di sfiducia per l’assessore Fratoni, comitati pronti al corteo

PIETRASANTA - Il M5S ha presentato una mozione di sfiducia contro l'assessore regionale all'ambiente Federica Fratoni accusata di non aver rispettato la volontà del Consiglio regionale, e dei cittadini, di chiudere subito la discarica di rifiuti speciali di Cava Fornace.

-

L’assessore ai nostri microfoni poche settimane fa aveva dichiarato che per chiudere l’impianto è necessario completare il progetto di sfruttamento del sito, gestito dalla Programma Ambiente Apuane e in regola con le autorizzazioni.

Secondo l’ex sindaco e oggi senatore Massimo Mallegni, vista l’autorizzazione da poco rilasciata dalla Regione a riempire la discarica fino a quota 98 metri, serviranno circa dieci anni per vedere chiusa la discarica. Anche Mallegni in questi giorni, come già fatto in primavera dal M5S, ha chiesto con un’interrogazione l’interessamento del Ministro all’ambiente Costa. Provocando la reazione del Pd di Pietrasanta che ricorda come l’autorizzazione alla discarica sia stata rilasciata durante il suo secondo mandato da sindaco.

Intanto non si ferma l’azione dei comitati che hanno tappezzato con lenzuola e striscioni le frazioni di Strettoia, Montiscendi e Montignoso, anche davanti alle scuole elementari per dire “no alla discarica e sì alla vita”. Il 15 novembre a Villa Bertelli si terrà una nuova assemblea pubblica in vista di un corteo che riporterà in strada la battaglia per la salute e l’ambiente.

Su Cava Fornace, ricordiamo, è aperta un’inchiesta della Procura di Massa per presunto inquinamento ambientale.

 

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.