Comics, l’impresa è di nuovo compiuta; ma si può (e si deve) migliorare ancora

LUCCA - I Comics si confermano manifestazione di eccezionale valore per Lucca, con quasi 270mila biglietti venduti e un numero di visitatori totali in città che alla fine si avvicinerà al milione di persone. Ed anche quest'anno l'impresa si è compiuta senza problemi di ordine pubblico.

-

La capacità organizzativa maturata in questi anni, insieme ad un’offerta variegatissima e di buon livello culturale continuano a premiare una kermesse che non conosce crisi. Chi viene a Lucca Comics torna anche l’anno seguente a agli affezionati si aggiungono nuovi arrivi.

Tutto questo accade però solo grazie alla collaborazione dell’intera città che per cinque giorni lascia la precedenza ai Comics sopportando i disagi che la manifestazione comporta inevitabilmente.

Per mantenere questo equilibrio il Comune e Lucca Crea sono chiamati ogni anno a nuove sfide organizzative sotto l’aspetto della logistica.

Se la viabilità è destinata a migliorare con la realizzazione del sottopasso pedonale a Sant’Anna, è probabilmente necessario studiare nuove soluzioni per evitare il parcheggio selvaggio nei quartieri periferici: le auto lasciate in mezzo alla strada a Sant’Anna costituiscono un pericolo oggettivo.

Così come occorre inventare qualcosa per evitare il sovraffollamento nei giorni più partecipati della manifestazione: queste immagini girate in Fillungo nel pomeriggio del 1 novembre, con la gente che non può più andare nè avanti nè indietro, devono far riflettere.

Sotto il profilo della sicurezza, il dispositivo approntato della Prefettura non sembra aver avuto problemi. Le denunce per borseggi sono state solo 13, rispetto alle 29 della scorsa edizione.

Infine, la Guardia di Finanza ha elevato 53 verbali di mancato rilascio di scontrini e ricevute fiscali, su un totale di 187 controlli.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.